in Arte

Schiaffi d’Arte

La parola “slam” è traducibile in italiano col sostantivo “schiaffo”, ergo la poesia “slam” potrebbe essere identificata con la perifrasi poesia a schiaffo o poesia che schiaffeggia. Si tratta di una cosa violenta, necessariamente affiancabile a certe manifestazioni suburbane tipo il rap? Forse in parte. Di certo non completamente. Se ci pensiamo, lo schiaffo è una modalità espressiva, una blanda violenza espressa per ragioni educative, empatiche, di coinvolgimento.

Con questa idea di sfondo mi piace proporre questa bella performance di questo importante nome della slam poetry statunitense. Si sente molto l’influsso di Allen Ginsberg.